Pubblichiamo il resoconto che Luca ha fatto dei primi due incontri di preparazione del programma di RD:

L'incontro di mercoledì 4 dicembre, dopo le spiegazioni del percorso di lavoro, è iniziata con una presentazione da parte degli assessori sulla situazione di "Rezzato com'è" dal punto di vista dei dati e di quanto fatto fino ad oggi.
La presentazione è online, come lo sarà tutto il materiale prodotto.
Successivamente i presenti si sono divisi in sei gruppi di lavoro nei quali ognuno ha indicato quelle che a suo parere potevano essere individuate come le principali criticità nel territorio di Rezzato.


L'incontro di mercoledì 11 dicembre, a completamento dell'incontro precedente, ha visto un'ulteriore approfondimento sulla situazione attuale di Rezzato attraverso un'analisi delle politiche che negli ultimi anni ne hanno determinato l'assetto odierno. Di fronte ad una cartina che riproduceva il
territorio comunale e dove si trovavano raffigurate le varie problematiche individuate dai sei gruppi di lavoro durante l'incontro del 4 dicembre, l'assemblea ha indicato gli ambiti di principale criticità del nostro Comune: viabilità, mobilità leggera, ambiente, lavori pubblici.
Dopo la prima fase di acquisizione delle informazioni sullo stato attuale di Rezzato dal punto di vista degli amministratori e dal punto di vista dei cittadini, formati nuovamente sei gruppi, si è passati alla fase propositiva: in ogni gruppo sono state raccolte le proposte dei singoli cittadini sulle priorità e le azioni per cambiare Rezzato.

Il lavoro continua il 9 gennaio, come sempre aperto a tutti gli interessati.

Resoconto del Consiglio comunale del 18 dicembre 2013


L'ultimo Consiglio comunale del 2013 ha trattato i seguenti argomenti:


Istituzione della consulta territoriale dei Comuni dell'hinterland bresciano detta "Giunta dei Sindaci"
L'organismo, senza costi, serve per coordinare il Comune di Brescia con i Comuni confinanti, su alcuni aspetti comuni, come la pianificazione, la mobilità, i servizi, etc...
E' evidente come molti problemi superino i confini dei singoli Comuni e con questo coordinamento saranno invece affrontati insieme.
Illustra il Sindaco. Rezzato Democratica favorevole, Uniti per Rezzato favorevole, Rezzato delle Libertà astenuti, Lega Nord astenuto. APPROVATO

Approvazione convenzione per la gestione dell'impianto sportivo di via De Gasperi
E' disciplinata la gestione del campo da calcio affidata ad A.C. Rezzato.
Illustra il Sindaco. Voto unanime favorevole. APPROVATO

Approvazione proposta ordine del giorno presentata dalla federazione provinciale della Coldiretti per il sostegno al vero "made in Italy" agroalimentare
L'ordine del giorno ha l'obiettivo di chiedere maggiore tutela per il vero "made in Italy" nel campo alimentare.
Illustra il Sindaco. Voto unanime favorevole. APPROVATO

Approvazione convenzione per il ruolo di stazione appaltante al Comune di Brescia per l'espletamento della gara d'ambito per il servizio di distribuzione del gas naturale (d.m. 226/2011)
La legge ha stabilito degli ambito che devono procedere congiuntamente a fare le gare per l'affidamento del servizio di distribuzione del gas: nel nostro ambito il ruolo di stazione appaltante sarà svolto dal Comune di Brescia.
Illustra il Sindaco. Voto unanime favorevole. APPROVATO

Concessione diritto di superficie alla società A2A per realizzazione nuova cabina elettrica in via Perlasca
Sarà realizzata da A2A una nuova cabina necessaria per fornire energia elettrica alla zona del "Ponte" a Rezzato in un'area recintata sul retro del CTM.
Illustra l'assessore Arici. Voto unanime favorevole. APPROVATO

Approvazione del piano per il diritto allo studio anno scolastico 2013-2014
Il piano garantisce la continuità dei servizi garantiti ai nostri bambini e ragazzi nelle scuole rezzatesi: entrata anticipata, scuolabus, assistenza ad personam, mensa, fornitura di libri, alfabetizzazione, spazio di ascolto, mediazione, CRE, scuola dell'infanzia estiva. Ricordiamo che a Rezzato abbiamo 1
asilo nido comunale, 4 scuole dell'infanzia, 3 scuole elementari, 1 scuola media, 1 istituto professionale.
L'assessore ogna ha sottolineato come ci sia una stretta collaborazione durante tutto l'anno che le nostre scuole, per garantire il servizio migliore possibile.
I soldi che il bilancio stanzia per spese legate all'istruzione sono pari a € 1.293.000.
La capogruppo di RD Archetti nella sua dichiarazione di voto ha sottolineato l'importanza di investire nell'educazione, anche e soprattutto in tempo di crisi.
Illustra l'assessore Ogna. Rezzato Democratica favorevole, Uniti per Rezzato astenuto, Rezzato delle Libertà contrari, Lega Nord contrario. APPROVATO








Vi diamo alcuni aggiornamenti sul percorso di Rezzato Democratica per la preparazione del programma per le elezioni amministrative del 2014.

Si è tenuta mercoledì scorso 4 dicembre 2013 la prima assemblea aperta, con la partecipazione di numerose persone: dopo le spiegazioni del percorso di lavoro, c'è stata una presentazione da parte degli assessori sulla situazione di "Rezzato com'è" dal punto di vista dei dati e di quanto fatto fino ad oggi. La presentazione è online, come lo sarà tutto il materiale prodotto.

Dopo l'introduzione del Sindaco Enrico Danesi, hanno parlato in particolare Davide Giacomini, Domenico Pasini, Francesco Marzaroli, Emanuela Ogna e Giorgio Gallina.

Al termine della presentazione, ci si è divisi in gruppi di lavoro, in cui ciascuno ha detto quali sono per lui le questioni principali che "gli rodono dentro" pensando a Rezzato.

Nella prossima assemblea (mercoledì 11, sempre alle 20.30 in via Disciplina 60) si continuerà a parlare di Rezzato: la partecipazione è ancora aperta a tutti, anche a chi non è venuto al primo appuntamento. Ti aspettiamo!

Si avvicinano le elezioni...


Si avvicinano le elezioni nel nostro paese e Rezzato Democratica inizia il percorso per costruire il programma in modo aperto, trasparente, partecipato.
Tutti potranno contribuire a stabilire le linee di come vorremo che Rezzato diventasse nei prossimi anni.
Rezzato Democratica ha già fatto in passato il proprio programma coinvolgendo i cittadini e conferma questa scelta, convinti che la voce di ciascuno sia utile ed importante.

Il primo ritrovo è stasera, 4 dicembre 2013, in via Disciplina n. 60 (sede Pinac) alle 20.30.

Tutti i dettagli ll trovate sul sito ideeperrezzato.it

Vi aspettiamo!


Resoconto del Consiglio comunale del 29 novembre 2013


In apertura il Sindaco ricordo la giornata mondiale contro la violenza sulle donne del 25 novembre.
In particolare, nella sala del Consiglio è tenuta una sedia vuota, come proposto dalla campagna "posto occupato" (http://postoccupato.org/).

Variante al Piano Esecutivo denominato “Portico dei Frati” presentato dalla soc. “Fitness Group S.R.L.” – Adozione Variante
La variante ricomprende le due convenzioni urbanistiche esistenti per il centro sportivo-natatorio di "Spiaggia 91", con alcune modifiche: è ridotta la capacità edificatoria residua; è prevista la cessione di una porzione di area aggiuntiva oltre ai tennis già realizzati e che presto saranno ceduti al Comune che ne diventerà proprietario; la società dovrà sistemare l'area a parcheggio, consentendone l'uso anche ai tennis comunali; saranno sistemate a verde le scarpate da parte della società; non sarà realizzato il previsto campo da calcio a 11 che sarebbe stato di proprietà del privato; il Comune avrà un diritto di prelazione sull'area a parcheggio ad un prezzo di 300.000 € se intendesse acquistarlo in caso di vendita.
L'assessore all'urbanistica ha spiegato come questa variante chiuda una vicenda che va avanti da tempo, puntando a massimizzare il beneficio per i cittadini rezzatesi ed ha inoltre ringraziato il consigliere Ernesto Ventura, che ha collaborato alla buona riuscita della vicenda. Ventura E. è intervenuto esprimendo la convinzione che la vicenda si chiuda in modo positivo, pur partendo da una situazione passata problematica e da lui in passato contestata.
Illustra l'assessore Gallina. Voto unanime favorevole. APPROVATO

Modifica Regolamento IMU
In base ad una recentissima norma nazionale, è introdotta l'assimilazione ai fini IMU alla abitazione principale per le case date in comodato d'uso gratuto a parenti di 1° grado (genitori, figli), con un limite ISEE pari a € 14.000. Sono agevolate così le persone in questa condizione con redditi più bassi, anche perchè una estensione a redditi superiori necessiterebbe coperture economiche che non sono al momento certe.
Illustra l'assessore Giacomini. Rezzato Democratica favorevole, Uniti per Rezzato contrarioo, Rezzato delle Libertà contrari, Lega Nord contrari. APPROVATO

Esame ed Approvazione dell’assestamento generale al Bilancio di Previsione 2013 (Variazione n° 2)

L'assestamento di bilancio contiene solo alcuni aggiustamenti, senza modifiche rilevanti.
Illustra l'assessore Giacomini. Rezzato Democratica favorevole, Uniti per Rezzato contrarioo, Rezzato delle Libertà contrari, Lega Nord contrari. APPROVATO

Piano Insediamenti produttivi in Loc. Treponti – Regolarizzazione Permuta Aree tra il Comune e l’Amministrazione Provinciale
Si realizza una permuta concordata oltre vent'anni fa tra Provincia e Comune, che interessa due aree poste ai due lati di via Naviglio, di dimensioni sostanzialmente identiche.
Illustra l'assessore Gallina. Voto unanime favorevole. APPROVATO

RdL e LN hanno presentato una mozione che chiede che sia prevista l'assimilazione ai fini IMU alla abitazione principale per le case date in comodato d'uso gratuto a parenti di 1° grado (genitori, figli). L'assessore Giacomini spiega il voto favorevole di Rezzato Democratica, in quanto la modifica è già stata effettuata in uno dei voti precedenti. Non è possibile accogliere la proposta dell'opposizione di aumentare il tetto ISEE, perchè le coperture promesse dallo Stato non sono per nulla certe ed in questo momento le risorse del Comune sono limitate e concentrate sulle persone più in difficoltà.
Voto unanime favorevole. APPROVATA.

Resconto del Consiglio comunale del 30 settembre 2013


Pubblichiamo il resoconto preparato dalla consigliera comunale Eliana Mor. Si ricorda che il verbale completo è disponibile all'indirizzo: http://www.comune.rezzato.bs.it/comrez2/page/index/101121


Comunicazioni del Sindaco
Il sindaco riporta alcuni aggiornamenti riguardanti la piscina comunale e tutti gli sforzi dell'Amministrazione per obbligare i gestori privati a riaprirla, dopo averla chiusa senza alcun consenso del Comune. Tutti i dettagli sono riportati nel comunicato pubblicato sul sito internet comunale.

Acquisizione gratuita dalla Provincia di reliquati in via Gardesana e via Papa Giovanni XXIII
Aree di circa 2685 m2
APPROVATO.

Ricognizione riguardo equilibri e debiti
RdL e UpR abbandonano l'aula. Rimane la Lega Nord. . Il revisore ne accerta la correttezza.
APPROVATO.

Variazione n°1 di bilancio di revisione 2013 e del pluriennale 13-14-15.
Due i punti principali: contrazione oneri; interventi: 15200€ per il sistema bibliotecario; 81000€ per l'acquisto di uno scuolabus da 60 posti; 300000€ per l'estinzione anticipata dei mutui.
APPROVATO.


Ridefinizione delle quote secoval in base all'ampiezza demografica.
Da versare 2800€.
APPROVATO.

Ricognizione delle partecipazioni societarie comunali
Le partecipazioni, che si decide di mantenere sono: farmacia (60%); secoval (6,4%); società idroelettrica MCM (0.59%); banca popolare Etica (0.008%).
APPROVATO.

Proroga di 5 anni per adempimenti al piano di lottizzazione "treponti".
Una semplice proroga tecnica.
APPROVATO.

Lavori in corso a Rezzato


Facciamo brevemente il punto sui lavori in corso o di prossimo avvio a Rezzato.
Prima di tutto è importante sottolineare perchè è possibile che alcuni lavori partano ora, nonostante i sempre crescenti tagli dello Stato ai Comuni e la gabbia del patto di Stabilità: è il frutto della buona amministrazione di questi anni.
Prima di tutto la riduzione dei debiti (già bassi e dimezzati in questi anni) e la grande attenzione al risparmio hanno permesso di avere un bilancio sano, che consente finalmente qualche investimento, pur non venendo meno alla priorità data ai servizi sociali.
In secondo luogo, in ambito urbanistico sono state ottenute opere di rilievo e sono stati fatti controlli sulle cave attive a Rezzato: questa azione ha permesso di tutelare il nostro territorio garantendo il rispetto delle regole e di erogare sanzioni a chi le regole le ha violate, portando delle entrate alle casse comunali.

I lavori necessari sappiamo essere molti, ma non è certamente possibile fare tutto contemporaneamente, ma da qualche parte di deve cominciare, non dimenticando però nulla e nessuna parte del paese.

Vediamo quali sono queste opere:

- è stato realizzato il rifacimento del pavè nel centro storico di Rezzato, per mantenere la zona bella e fruibile;

- è stata costruita una rotatoria all'incrocio tra le vie Prati ed Amendola, rendendo maggiormente sicuro questo incrocio;

- sono stati realizzati alcuni dossi per assicurare una velocità adeguata al contesto e la sicurezza per ciclisti e pedoni;

- è in fase di completamento la tanto attesa rotatoria di Treponti, con anche attraversamenti ciclo-pedonali in sicurezza ed illuminazione nuova a risparmio energetico. Si rende così il traffico più scorrevole, ma si collega anche al resto del paese meglio e in modo più sicuro per bici e pedoni la zona residenziale di via Bronzetti. Si valorizza anche la zona dell'incrocio di Treponti, con i suoi edifici liberty e le attività commerciali.

- sono iniziati i lavori di rifacimento della porzione di via Leonardo da Vinci da Virle fino alla posta, con rifacimento sottoservizi, pista ciclabile, marciapiede, sostituzione dei pini marittimi (estranei al nostro ambiente e con radici che distruggono la strada) con alberi autoctoni più adatti, piccole rotatorie all'incrocio con via Sberna e via Kennedy, nuova illuminazione a risparmio energetico, posa posteggi per bici. Un'opera che trasformerà una delle vie principali del paese, rendendola più bella, sicura, vivibile.

- su via Gardesana sarà completata la pista ciclabile esistente, arrivando fino al cimitero, saranno costruite aiuole con alberi ed attraversamenti pedonali rialzati e protetti, rifatta l'illuminazione a risparmio energetico. Anche qui, la via diventerà più bella, più verde, più sicura per gli utenti più deboli della strada.

- nell'area verde a fianco di Italcementi saranno piantumati numerosi alberi, per mitigare l'impatto visivo e contribuire ad abbattere gli inquinanti.

- a S. Carlo è in fase di completamento il parco di fronte alla chiesa, con un campo da basket, sistemazione del verde e dell'illuminazione, nuovi parcheggi e un collegamento ciclopedonale con via S. Carlo, che permetterà di raggiungere la chiesa e l'oratorio in sicurezza. Anche la porzione già esistente del parco sarà arricchita con nuove piante, così come il passaggio pedonale verso via Giovanni XXIII (oleandri e salici piangenti) e alcune aiuole lungo questa via (già realizzate): tutte azioni concrete per avere un paese più verde e più bello. Nelle aiuole di via Giovanni XXIII (troppo piccole per fare crescere bene degli alberi) sono state utilizzate specie che non richiedono irrigazione: si risparmia così acqua ed anche denaro.

- asfaltature su strade e marciapiedi nei punti in cui è maggiormente necessario ed altre piccole (ma importanti) opere di manutenzione.

Relativamente all'illuminazione pubblica, aspetto segnalato da molti, è in corso di preparazione un bando per un intervento complessivo su tutto il paese, che, seppure per fasi, porterà nel corso di qualche anno ad avere un'illuminazione completamente ammodernata, con notevoli risparmi energetici, migliore efficienza e migliore qualità.




Resconto del Consiglio comunale del 19 luglio 2013


All'ordine del giorno del Consiglio:

Approvazione convenzione tra il Comune di Rezzato e Mazzano per la gestione associata della procedura di affidamento del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati.

Cinque anni fa si fece la scelta di fare una gara unica con Mazzano per affidare il servizio rifiuti e questa scelta viene riconfermata. Fare la gara insieme consente di suddividere i costi, risparmiando, e di fare una gara unica che, grazie alle economie di scala, consenta di ottenere dal vincitore dei prezzi più bassi.
Nelle prossime settimane sarà preparato il capitolato della gara che, confermando la scelta vincente del "porta a porta" (ricordiamo che siamo tra i comuni "ricicloni" e "rifiuti free" premiati da legambiente, che la nostra raccolta differenziata è arrivata al 78%!) Il nuovo affidamento partirà dal 2014.
Illustra l'assessore Ogna. Rezzato Democratica favorevole, Uniti per Rezzato astenuto, Rezzato delle Libertà voto difforme (Orioli e Sandrini favorevoli, Voglini astenuto), Lega Nord astenuti. APPROVATO

Per i dettagli sui risultati raggiunti da Rezzato, grazie alle scelte coraggiose fatte ed al senso civico ed impegno dei cittadini, è possibile guardare la pagina dei "comuni ricicloni": http://www.ricicloni.it/comune/scheda/017161

Resoconto Consiglio comunale del 4 luglio 2013


Approvazione Programma Lavori Pubblici Triennio 2013/2015 e approvazione elenco interventi 2013
I lavori pubblici negli ultimi anni hanno risentito dei tagli e purtroppo anche quest'anno non è possibile prevedere tutto ciò di cui ci sarebbe bisogno, ma con grande attenzione, qualcosa si riesce a fare.
In queste settimana sono già partiti i lavori per la rotatoria di Treponti, la riqualificazione di via leonardo, la rotatoria tra via Amendola e Prati (quest'ultima grazie ad una multa data ad un cavatore a seguito dei controlli comunali). Partirà prossimamente il rifacimento del porfido di via De Gasperi. Dovrebbero partire invece entro fine anno - ma dipende dalle ferrovia e non dal Comune- il sottopassaggio sulla provinciale della Lupa.
Tra le previsioni abbiamo la continuazione delle verifiche sismiche sulle scuole (vera priorità quella di avere i nostri bambini e ragazzi al sicuro), la ristrutturazione dell'Alberti, alcuni dossi, il rifacimento complessivo per lotti dell'illuminazione pubblica. Sull'illuminazione, in particolare, è stato prima redatto il piano generale, quindi è in fase di redazione il progetto di rifacimento complessivo che permetterà grossi risparmi di elettricità, migliore illuminazione, un paese più bello e sicuro.
Illustra l'assessore Arici. Rezzato Democratica favorevole, Uniti per Rezzato astenuto, Rezzato delle Libertà contrari, Lega Nord contrari. APPROVATO


Approvazione del “Piano delle alienazioni a valorizzazione immobiliare” relativo al triennio 2013 -2015 ai sensi dell’art. 58 del D.L. 112/2008 convertito con Legge n° 133 del 06/08/2008
Un adempimento che individua le aree comunali potenzialmente cedibili: si tratta di un'area residenziale in via Kennedy, una produttiva in via Naviglio ed una produttiva in via Napoleonica.
Illustra l'assessore Gallina. Rezzato Democratica favorevole, Uniti per Rezzato astenuto, Rezzato delle Libertà contrari, Lega Nord contrari. APPROVATO


Piano Generale degli Impianti Pubblicitari e norme tecniche di attivazione: modifica agli art. 30 e 33

Il regolamento della pubblicità è adeguato in modo coerente con il regolamento per le sponsorizzazioni, che è stato approvato successivamente, per favorire le sponsorizzazioni da parte di privati nel realizzare opere pubbliche, ad esempio una ditta di illuminazione potrebbe regalare dei pali di illuminazione in cambio di uno stendardo provvisorio.
Illustra il Sindaco Danesi. Voto unanime favorevole. APPROVATO


Servizi Pubblici a domanda individuale – Disciplina generale delle tariffe dei beni e dei servizi.
Nonostante i tagli, le tariffe per questi servizi (CRE, mense scolastiche, asilo nido, etc...) rimangano con una quota di copertura da parte di cittadini (circa 64% a carico delle tariffe, il resto a carico del Comune) sostanzialmente invariato. E' una scelta, in un momento difficile, di tutelare le fasce più deboli della popolazione (anziani, famiglie numerose, bambini).
Illustra l'assessore Giacomini. Voto unanime favorevole. APPROVATO


Piano Finanziario per l’anno 2013 degli interventi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani. Esame ed approvazione.
Il piano finanziario del servizio di raccolta e gestione rifiuti urbani prende atto dell'introduzione della TARES e introduce dei risparmi dovuti alla minore produzione doi indifferenziato (grazie all'impegno e al senso civico dei rezzatesi) e ad una ricontrattazione con la ditta. Altro punto è cercare di tenere una relazione sempre più stretta tra produzione di rifiuti e tariffa da pagare: in questo senso vanno gli interventi sul verde (con piccola quoita di pagamento per non pesare sui cittadini che non hanno il giardino o che fanno compost), sui pannolini (sconto per chi usa pannolini lavabili), sul compostaggio domestico (sconto per chi usa compostiera).
Tutto cià si traduce per le utenze non domestiche in un calo compreso tra 1/2% e 8%, per le utenze domestica un andamento inferiore all'inflazione.
La raccolta differenziata rimane stabilmente sopra il 70%, con un risultato veramente molto positivo.
E' attualmente in fase di preparazione il bando per l'affidamento del nuovo servizio che partirà dal 2014: contiamo di riuscire ad avere un miglioramente dei risultati, con anche un calo dei costi.
Illustra l'assessore Ogna. Rezzato Democratica favorevole, Uniti per Rezzato contrario, Rezzato delle Libertà contrari, Lega Nord contrari. APPROVATO


Esame ed approvazione delle tariffe per l’anno 2013 del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi.
Sono le tariffe che derivano dal piano finanziario appena esposto.
Illustra l'assessore Giacomini. Rezzato Democratica favorevole, Uniti per Rezzato contrario, Rezzato delle Libertà contrari, Lega Nord contrari. APPROVATO


Esame ed approvazione del Bilancio di Previsione per l’anno 2013, della relazione previsionale e programmatica 2013 – 2014 – 2015 e del Bilancio Pluriennale per il triennio 2013 -2014- 2015
L'assessore Giacomini ha spiegato che nel 2013 i Comuni presentano un saldo obiettivo positivo, ai fini del Patto di Stabilità Interno, di ben 4,3 miliardi di euro. A ciò si aggiungono i tagli disposti da diverse norme nazionali approvaste negli ultimi due anni, per un importo complessivo di 6,2 miliardi di euro, pari al 40% delle risorse trasferite dallo Stato nel 2010. Per il Comune di Rezzato significa ben 600.000 € di tagli ai trasferimenti e oltre 500.000 € bloccati dal patto di stabilità. Nonostante i pesantissimi tagli nel bilancio 2013 non sono previsti aumenti né delle aliquote IRPEF, né delle aliquote IMU. Da anni stiamo lavorando sull’efficienza della spesa e abbiamo compiuto scelte importanti, magari poco visibili ma efficaci, come il dimezzamento dell’indebitamento, la diminuzione delle spese per le utenze e a un’erogazione più efficiente dei servizi comunali. Grazie a queste scelte quest’anno riusciamo a fronteggiare i tagli di oltre mezzo milione di euro senza aumentare le aliquote. Purtroppo il patto di stabilità continua a bloccare gli investimenti e vorremmo fare di più, per la qualità di marciapiedi, piste ciclabili e strade e per poter investire di più nell’efficienza energetica e ridurre ulteriormente le spese improduttive. Non sono previste invece riduzioni per ciò che concerne i servizi erogati, soprattutto in questo periodo non si può arretrare di fronte alle numerose richieste che arrivano al Comune.
Il bilancio è stato preparato con i seguenti criteri:
- orientamento alla durabilità: gestione sana ed efficiente delle risorse pubbliche e massima attenzione a non compromettere l’equilibrio presente e soprattutto futuro delle finanze comunali. E' stata confermata la scelta di non utilizzare oneri di urbanizzazione per le sepse correnti (vuole dire non usare il territorio per pagare il funzionamento del Comune) e di proseguire sulla strada della riduzione dell’indebitamente comunale, calato in meno di due anni per oltre due milioni e mezzo di euro con conseguenti rilevanti economie di spesa.
- mantenimento dei servizi, prestando sempre la maggiore attenzione alle fasce della popolazione più bisognose di un sostegno.
- massima cura alla qualità della spesa: attenzione alle uscite ed alla possibilità di realizzare risparmi, non tagliando i servizi ma puntando ad una sempre maggiore efficienza.
Anche il revisore dei conti ha espresso la propria valutazione positiva sul bilancio ed è seguita la dichiarazione di voto favorevole della capogruppo di RD, Silvana Archetti.
Illustra l'assessore Giacomini. Rezzato Democratica favorevole, Uniti per Rezzato astenuto, Rezzato delle Libertà contrari, Lega Nord contrari. APPROVATO

Infine una nota sull'andamento del Consiglio,che ha visto purtroppo le opposizioni non intervenire, non dando neppure una sola parola di motivazione dei voti espressi: crediamo che un contributo, costruttivo ma anche critico, da parte loro, potrebbe essere utile per tutti e che il Consiglio comunale sia il luogo deputato a confrontarsi su temi così importanti per tutti i cittadini, come quelli votati in questa giornata.


Resoconto del Consiglio comunale del 26 giugno 2013


Il Consiglio comunale è iniziato con alcuni riconoscimenti dati a persone che si sono distinte per meriti sociali, culturali o sportivi, come tradizionalmente viene fatto. In particolare sono stati premiati 3 maestri del lavoro, la seconda classificata ai campionati di free climbing per bambini, il secondo classificato alla competizione di body bulding "mister universo". E' stato infine premiato Manlio Milani, della Casa della Momoria di Brescia, come riconoscimento per il percorso sulla legalità fatto con la scuola Vantini e la scuola media Perlasca, che ha portato due volte i nostri ragazzi dal Presidente della Repubblica.

Modifiche allo statuto comunale e al regolamento del Consiglio comunale e alle commissioni consiliari.
Le modifiche recepiscono le recenti norme sulla parità di genere e sulla composizione di Consiglio comunale e Giunta, in particolare dalle prossime elezioni il Consiglio sarà composto da 16 consiglieri più il Sindaco (oggi sono 20 + 1) e la Giunta da 5 assessori più il Sindaco (oggi sono 7 + 1) e le liste dovranno avere almeno 1/3 di candidati del genere meno rappresentato (donne o uomini).
Le modifiche però vanno oltre nella promozione delle pari opportunità: anche nella Giunta, nelle Commissioni consigliari e nelle nomine comunali il sesso più presente non potrà superare i 2/3, garantendo una presenza equilibrata dei generi, pur senza dettare criteri troppo rigidi e difficilmente applicabili.
Nella discussione seguita alla presentazione del vicensindaco Donneschi, Archetti ed Orioli hanno sottolineato l'appoggio a questa modifica, condivisa anche nelle Commissioni consigliari tra maggioranza ed opposizione. La consigliera Ferrari Aggradi, pur sottolineando i grandi passi avanti compiuti, ha annunciato la propria astensione, ritenendo più opportuna una quota del 50%.
Illustra l'assessore Donneschi. Tutti favorevoli eccetto ferrari Aggradi astenuta. APPROVATO.

Il prossimo Consiglio comunale sul bilancio sarà giovedì 4 luglio.

Resoconto del Consiglio comunale del 29 maggio 2013


Il Consiglio si apre ricordando la recente nomina di Marco Bonometti presidente dell'AIB, nomina che fa onore a Rezzato. Viene inoltre ricordata la recente votazione del parlamento italiano per la ratifica della convenzione di Istanbul relativa alla lotta alla violenza contro le donne.

Relazione CdA farmacia comunale
Il presidente del CdA della farmacia comunale di S.Carlo ha illustrato i risultati della società.
Una prima osservazione è stata che i consumi di farmaci sono in calo, perchè colpiti anch'essi dalla crisi economica. Nonostante il calo dei consumi, i servizi forniti dalla farmacia sono rimasti inalterati ed è stato generato un utile di € 88.000 che, per la parte di competenza del Comune, va a sostenere le spese per i servizi sociali. In modo unanime da parte di diversi consiglieri (Donneschi, Arici, Ventura E.) è stato riconosciuto l'alto livello di qualità del servizio e di professionalità della farmacia comunale.

Individuazione organi collegiali ritenuti indispensabili
Per il Comune di Rezzato gli organi collegiali individuati sono: le commissioni consigliari, la conferenza dei capigruppo, la commissione igienico-edilizia e la commissione del paesaggio.
Illustra il segretario. Voto unanime favorevole. APPROVATO

Modifica regolamento igiene urbana
Il regolamento che riguarda il servizio di raccolta rifiuti urbani è stato adeguato per l'introduzione della TARES (che sostituisce la TIA per decisione statale). In particolare sono stati introdotti dei quantitativi per l'assimilazione dei rifiuti da utenze non domestiche.
Illustra l'assessore Ogna. Rezzato Democratica favorevole, Uniti per Rezzato astenuto, Rezzato delle Libertà astenuti, Lega Nord astenuto. APPROVATO

Modifica alle convenzioni per impianti sportivi
Considerata la difficoltà per le associazioni sportive nello stipulare fideiussioni previste dalle convenzioni per la gestione di impianti sportivi comunali, è stato ridotto l'importo di tali cauzioni.
Illustra il segretario. Voto unanime favorevole. APPROVATO

Approvazione regolamento TARES
Il regolamento disciplina la TARES, la nuova "tassa rifiuti" introdotta dallo Stato al posto della precedente TIA.
L'impostazione rimane la stessa, con alcuni importanti incentivi (per chi fa il compostaggio domestico, per chi utilizza pannolini lavabili, per aziende che mandano i loro rifiuti direttamente a recupero) e agevolazioni (per anziani a basso reddito, invalidi), che danno un doppio segnale di attenzione ai temi ambientali e sociali. L'invito ai cittadini che rientrassero in queste categorie è quello di informarsi presso gli uffici per eventualmente godere di tali benefici. L'assessore ha poi ricordato come la TARES copra interamente ed esclusivamente i costi del servizio.
Illustra l'assessore Giacomini. Rezzato Democratica favorevole, Uniti per Rezzato astenuto, Rezzato delle Libertà astenuti, Lega Nord astenuto. APPROVATO

Approvazione definitiva allegato sostenibili al regolamento edilizio
Il regolamento è stato adottato in aprile ed è stato poi a disposizione per osservazioni da parte di chiunque fosse interessato: nessuna osservazione è arrivata. Solo l'ASL ha mandato un parere per una piccola modifica formale.
Come già detto nel precedente Consiglio, il nuovo regolamento edilizio sostenibile indica i criteri per costruire e ristrutturare i nuovi edifici a Rezzato secondo i principi di sostenibilità ambientale, risparmio energetico, riduzione consumi di acqua, bioedilizia, valorizzazione del verde.
Il nuovo regolamento prevede alcune importanti prescrizioni obbligatorie, mentre altre facoltative e suggerite: per chi deciderà di seguire queste indicazioni ci saranno dei "punti" che permetteranno di avere degli sconti sugli oneri di urbanizzazione: un modo per aiutare concretamente chi si impegna di più. Gli sconti saranno più forti (raggiungendo il 50%) fino a fine 2014, per aiutare la partenza delle nuove regole.
Alcuni esempi: a Rezzato le nuove costruzioni saranno almeno in classe energetica B come nelle esperienze più avanzate, saranno incentivati il recupero delle acque piovane, le pareti verdi o ventilate, si favorirà la costruzione con materiali naturali, la produzione di energia da fonti rinnovabili e l’isolamento acustico, etc...
Innovazioni che, oltre a migliorare l’ambiente, daranno nel tempo risparmi sulle bollette e renderanno gli edifici più confortevoli per chi li abiterà o userà.
L'assessore ha colto l'occasione per comunicare che l'8 maggio scorso la Giunta ha inoltre modificato gli oneri di urbanizzazione anche per altri aspetti, introducendo uno sconto del 15% per chi interviene nei centri storici del paese e adeguando il resto soltanto all’inflazione.
Due obiettivi del PGT diventano perciò fatti: l'incentivo all'edilizia sostenibile e il favorire il recupero dei nostri centri storici.
Illustra l'assessore Gallina. Rezzato Democratica favorevole, Uniti per Rezzato contrario, Rezzato delle Libertà contrario, Lega Nord contrario. APPROVATO

Interrogazioni
Sono state poi discusse tre interrogazioni da parte dell'opposizione:

1. sui ritardi nel taglio del verde (illustra consigliera Orioli).

L'assessore Ogna ha spiegato come l'affidamento sia stato dovuto essere fatto mediante gara, anche se a cooperativa sociale e ciò, unito alle piogge eccezionali, ha comportato alcuni ritardi. E' stato inoltre spiegato che nel nuovo affidamento che è in corso saranno previsti criteri più stringenti sul tempo per l'esecuzione di tutti i lavori (oggi servono 15-20 giorni per completare tutti i tagli). Il Sindaco ha poi spiegato come siano stati sollecitati in particolare i tagli lungo la viabilità che potessero creare situazioni pericolose.

2. sul mercato agricolo (illustra consigliera Orioli).

L'interogazione critica il fatto che il mercato agricolo sia stato deciso senza consultare ufficialmente i commercianti, accusando l'assessore Pasini di avere mentito in Consiglio e ipotizzando la richiesta di dimissioni. L'interrogazione afferma poi che in base alle informazioni emerse in seguito, l'opposizione non avrebbe votato a favore del mercato agricolo. L'assessore Pasini ha precisato come avesse parlato di contatti informali avuti con alcuni commercianti -cosa effettivamente fatta- e perciò come abbia detto in Consiglio cose esclusivamente vere. Ha poi spiegato che il mercato agricolo ha, come le molte altre iniziative messe in campo, l'obiettivo di rivitalizzare il paese, favorendo così anche il commercio di vicinato, che riteniamo un elemento importantissimo per la qualità della vita a Rezzato. Ha inoltre spiegato che i commercianti saranno sentiti e che il mercato va incontro alle richieste di molti cittadini che cercano prodotti "a chilometro zero". Ha inoltre auspicato che al mercato possano partecipare produttori rezzatesi.

3. sulle azioni relative ad un'area acquisita dal Comune a seguito di abuso edilizio (illustra consigliera Orioli).
L'interogazione, che ne segue una simile dello scorso anno, chiede cosa sia stato fatto dal Comune per entrare in possesso di un'area acquisita dal Comune a seguito di abuso edilizio ed attualmente occupata abusivamente. Il Sindaco ha illustrato tutti i passaggi fatti nell'ultimo anno, tra l'altro secondo un percorso concordato in Commissione consigliare con l'unanimità anche dell'opposizione. Ha inoltre spiegato che si sta studiando la possibilità di percorsi dai tempi più rapidi di quello civilistico concordato, che sconta le lungaggini della giustizia, non certo attribuibili al Comune.








Resoconto del Consiglio Comunale del 29 aprile 2013



Esame ed approvazione del Rendiconto dell’esercizio finanziario 2012
Illustra Assessore Giacomini.
Negli anni 2007-2014 il contributo finanziario apportato dai Comuni al risanamento della finanza pubblica è di oltre 15 miliardi di euro di cui:
­          40% da tagli di risorse trasferite;
­          60% da inasprimento del patto di stabilità.
Per ciò che concerne Rezzato e l’anno 2012 si possono considerare tagli ai trasferimenti di centinaia di migliaia di € a cui sono da aggiungere somme bloccate dal patto di stabilità superiori al mezzo milione di euro. Ciononostante, gli elementi principali che emergono dal bilancio 2012 delineano una gestione corretta e virtuosa a livello contabile:
-          il conto consuntivo non presenta disavanzo di amministrazione, né esistono debiti fuori bilancio;
-          con  sacrifici e dolorose rinunce a opere già finanziate è stato rispettato il patto di stabilità 2012;
-          la relazione del revisore dei conti riconosce la regolarità contabile e finanziaria della gestione dell’ente;
-          come auspicato in sede di approvazione del bilancio previsionale non sono stati utilizzati oneri di urbanizzazione per il finanziamento della spesa corrente, così come avvenuto nel 2011. Il Comune di Rezzato ha  anticipato di due anni quanto previsto dalla normativa nazionale.
-          Il Comune di Rezzato anticipa anche la normativa nazionale sull’indebitamento: a fronte di un limite di incidenza degli oneri passivi sulla spesa corrente all’8% a Rezzato il dato è bassissimo pari all’1,58%, grazie al rimborso di mutui per 4 milioni di euro in due anni;
-          A Rezzato, a differenza di tanti altre amministrazioni pubbliche sono stati garantiti pagamenti tempestivi alle aziende fornitrici.  Questo a portato a non poter mettere in cantiere tutte le opere che vorremmo e che sono necessarie ed è necessaria una riforma del patto di stabilità, soprattutto per gli enti con il bilancio in ordine e lungimirante, come Rezzato.
-          la gestione 2012 ha prodotto un avanzo di amministrazione pari a 2.584.000 €, creato soprattutto dai già citati meccanismi contabili del patto di stabilità.

Rezzato Democratica favorevole, Uniti per Rezzato astenuto, Rezzato delle Libertà contrari.

Adesione del Comune di Rezzato al “Consorzio Brescia Energia e servizi” per l’acquisto di energia elettrica sul mercato libero.
Illustra ass. Arici. Adesione al Consorzio, interamente di proprietà pubblica, dedicato all’acquisizione di energia elettrica sul mercato libero per conto degli enti aderenti. A fronte di una modesta quota associativa (500€/anno), sono previsti notevoli benefici ottenibili dall’acquisto aggregato da parte più comuni.
Tutti favorevoli.

Approvazione della Convenzione per la gestione del bocciodromo comunale. Periodo 1.5.13-30.4.2017
Approvazione della Convenzione per la gestione del bocciodromo comunale, sono definite le competenze del Comune e quelle dell’ente gestore. Il bocciodromo continua ad essere un importante punto di ritrovo per tanti rezzatesi, soprattutto pensionati. L’impegno del Comune è quello di garantire una struttura adeguata e vigilare sulla gestione.
Tutti favorevoli.

Approvazione della convenzione tra il Comune di Rezzato e l’associazione Ecomuseo del Botticino finalizzata alla partecipazione del Comune all’attività svolta dall’associazione Ecomuseo nell’ambito della tutela e promozione dei territori del bacino marmifero.
Illustra il Sindaco Danesi. Approvazione dello Statuto che regola i rapporti tra i comuni aderenti e l’associazione Ecomuseo del Botticino alla quale aderiscono tutti i comuni da Botticino a Gavardo. Al presente link si trovano tutte le informazioni sull’associazione e le attività da essa promosse http://www.ecomuseobotticino.it/
Tutti favorevoli.

Resoconto Consiglio comunale del 10 aprile 2013


Il Consiglio comunale si è riunito nella sala consigliare, come sempre aperta al pubblico ed ha discusso di:

Adozione del regolamento energetico sostenibile, allegato al Regolamento Edilizio
Il documento indica i criteri per costruire e ristrutturare i nuovi edifici a Rezzato secondo sostenibilità ambientale, risparmio energetico, riduzione consumi di acqua, bioedilizia, valorizzazione del verde.
Redatto nell'ambito del piano d'azione previsto dal "Patto dei Sindaci" (vedi: www.pattodeisindaci.eu) a cui Rezzato ha aderito, è uno strumento importantissimo per rendere Rezzato sempre più sostenibile.
L'assessore all'ecologia Ogna ha sottolineato proprio questo aspetto nel suo intervento, mentre l'assessore all'urbanistica Gallina ha ricordato come questo sia uno degli atti importanti di applicazione degli obiettivi stabiliti dal PGT e come dalla crisi dell'edilizia e dell'economia si possa uscire solo puntando sulla qualità e la sostenibilità ambientale.
Il nuovo regolamento prevede alcune prescrizioni obbligatorie, mentre altre facoltative e suggerite: per chi deciderà di seguire queste indicazioni ci saranno dei "punti" che permetteranno di avere degli sconti sugli oneri di urbanizzazione: un modo per aiutare concretamente chi si impegna di più. Gli sconti saranno più forti (fino al 50%!) fino a fine 2014, per dare impulso a tecniche che ancora sono abbastanza nuove e per dare una scossa positiva all'economia.
Alcuni esempi: a Rezzato le nuove costruzioni saranno almeno in classe energetica B come nelle esperienze più avanzate (es. Bolzano), sarà incentivato il recupero delle acque piovane e le pareti verdi o ventilate, si favorirà la costruzione con materiali naturali e la produzione di energia da fonti rinnovabili, etc...
A seguito dell'adozione ci sarà il deposito del regolamento per eventuali osservazioni da parte di tutti i cittadini e tecnici interessati, per poi arrivare entro maggio all'approvazione definitiva.
Illustrano gli assessori Ogna e Gallina. Rezzato Democratica favorevole, Uniti per Rezzato astenuto, Rezzato delle Libertà contrari, Lega Nord contrari. APPROVATO.

Integrazioni alla delibera del Consiglio Comunale n. 11 del 26.03.2013.
Una integrazione della delibera approvata nell'ultimo Consiglio relativamente ad un'area in via S. Gaetano: a seguito di approfondimenti, è stato attribuito un valore all'area nel caso in cui intendano acquistarla.
Illustra il Sindaco. Voto unanime favorevole. APPROVATO

Resoconto del Consiglio comunale del 26 marzo 2013

Nel Consiglio comunale di martedì 26 marzo si è discusso di:

Approvazione convenzione per la gestione della palestra di roccia in località valle di Virle - ex cava Corna Rossa
E' il rinnovo della convenzione già in atto per l'utilizzo come palestra di roccia di una parte della ex cava Corna Rossa, un modo per renderla utilizzabile e fruibile. la cava Corna Rossa rappresenta così un tassello importante delle aree verdi comunali, a disposizione dei cittadini per il loro tempo libero.
Illustra il Sindaco. Voto unanime favorevole. APPROVATO.


Esame ed approvazione della convenzione quadro per la gestione associata di funzioni e servizi comunali
Si tratta del semplice adeguamento ad alcune normative che hanno riguardato altri Comuni (in particolare quelli sotto i 5000 abitanti) aderenti alla gestione associata di alcuni servizi da parte della comunità montana di Vallesabbia, gestione associata che anche il Comune di Rezzato ha per alcuni servizi, in un'ottica di maggiore efficienza e risparmio.
Illustra il Sindaco. Voto unanime favorevole. APPROVATO.


Rettifica della mappa catastale - foglio 8 del catasto terreni - per erronea individuazione di un percorso pedonale e non inserito nel demanio comunale.
Una correzione di una discrepanza in alcuni documenti sull'esistenza di un passaggio pedonale, che nella realtà non è area di proprietà pubblica.
Illustra il Sindaco. Voto unanime favorevole. APPROVATO.


Cessione striscia di area pubblica compendio INA Casa.
Si è decisa la cessione ai proprietari del complesso ex INA Casa in via Isonzo a Virle di una striscia di terreno confinante con la loro proprietà, di circa 100 mq.
Illustra l'assessore Gallina. Voto unanime favorevole. APPROVATO.


La gestione del territorio a Rezzato

Il territorio di Rezzato si estende per 18,24 km2, dalle colline alla pianura, con una grande varietà di elementi presenti: i centri storici ed i nuclei abitati più recenti, boschi e campi, cave di monte e di sabbia, strade di diversa tipologie e ferrovia, industrie grandi e piccole, cascine ed insediamenti commerciali, canali irrigui e torrenti, vigneti e parchi pubblici, chiese ed edifici storici ed artistici.
Questo territorio è anche il frutto di secoli di storia ed in questo territorio ogni giorno vivono, lavorano, si spostano, studiano e passano il tempo libero migliaia di persone.
Tutto ciò rende evidente come la gestione, il governo del territorio siano una sfida complessa, che deve tenere conto di moltissimi aspetti e con effetti molto importanti sulla qualità della vita di ciascuno.
Molti diversi soggetti agiscono e prendono decisioni che hanno un impatto sul territorio, dai vari enti (Stato, Regione, Provincia) ai singoli, persone e aziende, ma ovviamente un ruolo centrale ce l’ha il Comune, in primo luogo con l’atto fondamentale di pianificazione, il Piano di Governo del Territorio (PGT).
A Rezzato il PGT è stato approvato definitivamente il 20 dicembre scorso dal Consiglio comunale, con alcuni obiettivi principali: attenzione alla qualità ambientale e paesaggistica, risparmio energetico, tutela e valorizzazione di aree agricole e centri storici, minimizzazione del consumo di suolo, attenzione alle esigenze delle attività produttive esistenti ed al commercio di vicinato, importanza della mobilità ciclabile e pedonale, priorità al recupero degli edifici esistenti, centralità degli spazi pubblici e miglioramento dei servizi, difesa della propria identità.
Subito dopo l’approvazione del Piano l’assessore ad urbanistica e cave Giorgio Gallina commentava tra l’altro: "Il PGT ora va attuato giorno per giorno in un impegno che riguarda tutta la comunità, perché siamo convinti che questo piano possa migliorare nel tempo le condizioni di vita a Rezzato. Sappiamo che le novità a volte possono preoccupare, ma l'appello a tutti gli operatori (tecnici, privati, aziende) è quello di cogliere lo spirito del piano e poterne così sfruttare al meglio le potenzialità. Un paese più bello, più verde e vivibile è anche un paese più avanzato e competitivo, un paese che riesce a mettere insieme sviluppo e lavoro con qualità della vita. Il PGT non è certamente una bacchetta magica e non è perfetto, ma crediamo sia un passo avanti importante nella direzione giusta."
Il Piano ha già molti effetti concreti e diretti, ma, come evidenziava l’assessore, è anche un grande quadro strategico che indica gli obiettivi da seguire poi, giorno per giorno.
Il lavoro per rendere le parole fatti e decisioni è già in corso: il PGT già prevede ad esempio che le nuove costruzioni debbano essere almeno in classe energetica B, ma è in preparazione anche un nuovo “regolamento edilizio sostenibile” per fare in modo che i nuovi edifici consumino meno energia, meno acqua e siano più confortevoli. Il regolamento prevedrà anche incentivi economici, sotto forma di sconti sugli oneri, per chi costruirà utilizzando tecniche ed accorgimenti più avanzati.
Sempre in tema di incentivi, l’obiettivo di valorizzare i centri storici ha spinto l’amministrazione a studiare sconti per chi ristruttura gli edifici in queste zone. A breve dovrebbero essere approvati questi benefici che, cumulati con le detrazioni statali del 50% in vigore fino a fine giugno prossimo, rappresentano per i prossimi mesi un’occasione unica di intervenire, per chi ne ha la possibilità.
Riguardo alla mobilità l’amministrazione ha affrontato ad esempio l’argomento metropolitana, arrivata a lambire il territorio rezzatese, scrivendo tempo fa agli Enti coinvolti (Comune di Brescia, Provincia, Regione, Brescia Mobilità, Brescia Trasporti) e proponendo alcune cose, tra le quali: un collegamento ciclabile tra Rezzato e la stazione metro; un collegamento con autobus tra Rezzato e stazione metro; valutare il prolungamento della metro fino almeno a Rezzato, considerando anche l'ipotesi di sfruttare la connessione con la linea ferroviaria.
La richiesta di una pista ciclabile che colleghi Rezzato con la stazione della metropolitana è stata fatta anche direttamente al Comune di Brescia, che, decisione dei giorni scorsi, sembra avere accolto questa proposta, prevedendo tale realizzazione in carico a dei privati nei prossimi anni: è una buona occasione per completare questo percorso che, per quanto riguarda il territorio di Rezzato, è già quasi interamente fatto lungo via Mazzini.
Le cave di sabbia e di pietra sono state controllate per verificare che tutto sia fatto in regola e si spinge perché siano fatti ripristini che possano restituire porzioni di territorio all’utilizzo o alla natura, ad esempio altri progetti in corso sono quello per accelerare il recupero della ex cava Corna Rossa in valle di Virle o una bozza di convenzione con le cave sempre a Virle, perché sia ridotta la quantità di polvere sollevata durante la lavorazione.
L’attuazione delle convenzioni urbanistiche comporta poi la valutazione e progettazione di molti interventi sul territorio, ad esempio: la sistemazione del parco di S. Carlo in corso con la realizzazione di un campo da basket, il prossimo rifacimento di un tratto di via Leonardo, la futura rotonda di Treponti, il progetto per il completamento della pista ciclabile su via Gardesana con alberi e attraversamenti pedonali verso il cimitero di Virle, etc…













Resoconto del Consiglio comunale del 16 gennaio 2013


Il primo Consiglio comunale del 2013 ha affrontato i seguenti argomenti:

Regolamento disciplinante il Sistema Integrato dei Controlli Interni.
Il regolamento stabilisce le modalità dei controlli interni al Comune, adeguandosi alle ultime norme in questo campo.
Illustra il Sindaco. Voto unanime favorevole.


Variazioni da apportare allo statuto della società partecipata Secoval s.r.l.

Un adeguamento dello statuto della società di cui anche il Comune di Rezzato è socio alle novità normative e con una rideterminazione delle quote di partecipazione in base alla popolazione dei Comuni.
Illustra l'assessore Giacomini. Voto unanime favorevole.


Modifiche al regolamento per la disciplina del mercato agricolo.
Dopo l'approvazione già avvenute del regolamento per iniziare a Rezzato un mercato agricolo di prodotti "a chilomentro zero", si apportano alcune modifiche per permettere il coinvolgimento di Slow Food. Il mercato di Rezzato sarà così a tutti gli effetti un "Mercato della Terra" promosso da questa associazione, con ulteriori garanzie di qualità.
Illustra l'assessore Pasini. Rezzato Democratica favorevole, Uniti per Rezzato astenuto, Rezzato delle Libertà astenuti, Lega Nord assenti.


Convenzione con i Comuni di Calvagese e Muscoline per il servizio di segreteria.

Un adempimento formale per permettere al segretario comunale di svolgere questo ruolo anche nel Comune di Muscoline, senza alcun effetto su Rezzato
Illustra il Sindaco. Voto unanime favorevole.


Contratto di servizio tra l'azienda speciale Evaristo Almici ed il Comune di Rezzato.
Il contratto di servizio che regola i rapporti tra Almici (casa di riposo, CDD, CDI) ed il Comune è rinnovato senza modifiche sostanziali, avendo avuto risultati molto positivi.
Illustra l'assessore Marzaroli. Voto unanime favorevole.

top