Resoconto Consiglio comunale del 15 novembre 2016

Di seguito il resoconto del Consiglio comunale del 15/11/2016, scritto dal Consigliere comunale Giulio Merici:

Il sindaco Davide Giacomini, alle 19.30, apre il Consiglio Comunale, annunciando che questo, come i prossimi Consigli saranno in diretta streaming; inoltre informa il passaggio della consigliera Wilma Viviani dal gruppo Noi per Rezzato al gruppo Rezzato Virle Repubblicana. La consigliera Orioli risulta assente.
Il primo punto in discussione riguarda delle modifiche allo statuto della PINAC, che sono presentate dall’assessore Claudio Donneschi. Con le modifiche approvate, lo Statuto potrà essere modificato dal Comune senza passare per lunghe trafile burocratiche, inoltre il numero dei membri del Consiglio di Amministrazione viene portato a cinque membri, per ottemperare a una norma nazionale. Si ricorda che la partecipazione al CDA PINAC non prevede alcuna remunerazione. L’assessore Donneschi richiama i passaggi ancora da fare per questo statuto che dev’essere, ora, approvato dalla Prefettura.
Il consigliere di Rezzato Virle Repubblicana Sergio Voglini chiede al sindaco di sostituire il membro del CDA PINAC indicato dalle minoranze (come previsto da Statuto) perchè non più rappresentante delle forze che lo avevano indicato. Il Sindaco risponde che, anche a fronte dell’ottimo lavoro svolto dal membro del CDA in questione, una sostituzione non può aver luogo, ma invita le forze di minoranza a interloquire con la persona e cercare tra loro un chiarimento politico: la questione, comunque, non può essere scaricata sulla Giunta o sul Consiglio Comunale. Il consigliere Apostoli interviene per sostenere la posizione del Sindaco e ribadire la necessaria preminenza della competenza sull’appartenenza politica riguardo alle nomine nei consigli di amministrazione. L’assessore Pasini chiude gli interventi ringraziando l’assessore Donneschi e tutti quelli che lavorano in PINAC per il gran lavoro svolto per la stesura di questo statuto e la valorizzazione della Pinacoteca come eccellenza rezzatese.
Le variazioni statutarie sono approvate da Rezzato Democratica e da Rezzato Bene comune. Contrari sono i consiglieri di Rezzato Virle Repubblicana.

L’assessore Domenico Pasini presenta il nuovo Regolamento per gli impianti pubblicitari che vede anche in questo campo continuare l’opera della giunta contro il gioco d’azzardo, proibendo ogni pubblicità a queste forme di gioco su tutto il territorio del Comune, al fine di contrastare le patologie e le forme di povertà a cui conduce il gioco d’azzardo. Vengono, inoltre, meglio dettagliati alcuni limiti per la pubblicità nelle vetrine. Il regolamento è approvato all’unanimità.

Il secondo regolamento che viene approvato oggi, quello di Polizia Urbana, è descritto dall’assessore Donneschi. L’assessore chiarisce subito che questo regolamento è stato redatto nel 1998 e che, pertanto, necessita di una complessiva revisione, tuttavia si decide di approvarlo prima di una complessiva revisione per inserire due importanti norme: la proibizione di esercitare la prostituzione a Rezzato e il complesso di norme inserite nel nuovo Titolo VI del regolamento che riguardano il benessere degli animali. Claudio Donneschi ringrazia l’associazione le muse per il competente apporto nel produrre questo nuovo titolo del regolamento, mentre il Sindaco ringrazia la Polizia Locale per la quotidiana e qualificata opera di controllo del territorio.
Il consigliere Apostoli propone di aggiungere la proibizione del gioco del Softair e chiede che vengano definiti spazi di sosta per le popolazioni nomadi, dato che questi sono citati nel regolamento. L’assessore Donneschi spiega che, in attesa di definire gli spazi di sosta per il transito dei nomadi, questi possono fare richiesta al sindaco di spazi temporanei di sosta, ribadisce inoltre che il regolamento va rivisto nel suo complesso e che ogni variazione alle norme va confrontata con le leggi nazionali vigenti prima di essere inserita, esistendo una gerarchia delle fonti legislative.
Il regolamento è approvato da Rezzato Democratica e da Rezzato Virle Repubblicana, il gruppo Rezzato Bene comune si astiene.

Il sindaco Giacomini prosegue con i punti all’ordine del giorno, presentando in sintesi tre regolamenti riguardanti il bilancio (regolamento generale per le entrate comunaali; regolamento per le sanzioni amministrative; regolamento epr gli strumenti defettivi per il contenzioso), già presentati in commissione consiliare. I regolamenti vengono approvati da Rezzato Democratica e da Rezzato Bene comune. I consiglieri di Rezzato Virle Repubblicana si astengono. Sono dunque presentate alcune variazioni di bilancio, che non rappresentano nuove scelte politiche (favorevole RD, contraria RVR, astenuta RBC), e il Documento Unico di programmazione (favorevole RD, contrari RVR e RBC).

Il Consiglio si conclude con un’interrogazione dell’assente consigliera Orioli che chiedeva atto della sospensione del corso serale per scalpellini alla scuola Vantini. Davide Giacomini risponde ricordando che la scuola Vantini, quest’anno, ha aumentato l’oferta formativa per la lavorazione del marmo: alla Vantini, infatti, è presente l’unico corso in Lombardia per la lavorazione del marmo, inoltre sono stati attivati quattro corsi rivolti a persone in cerca di impiego (e la Vantini è stata l’unica scuola professionale a Brescia ad aver ottenuto finanziamenti regionali), infine è partita la III edizione del “simposio per la scultura”. Detto questo, il sindaco presenta la situazione economica dei corsi sospesi, indirizzati in gran parte a hobbisti (solo il 50% degli iscritti ha seguito almeno il 75% delle lezioni): i contributi di chi li frequentava servivano a coprire solo un terzo dei circa 26 mila euro di costi, provocando uno squilibrio insostenibile per la scuola. Scuola, Comune e Consorzio del marmo sono, comunque, giunti a una nuova definizione dei corsi e del loro costo e, se questi corsi vedranno almeno 25 iscritti, saranno riattivati.

In conclusione l’assessore Pasini invita tutti, martedì 22 novembre alle 20.45 al CTM, per la proiezione del docufilm Vivere alla Grande e ricorda l’iniziativa della Protezione Civile di giovedì 24 novembre alle 20.30. La vicesindaco Emanuela Ogna invita tutti alle due iniziative per la giornata internazionale contro la violenza sulle donne che si terranno giovedì 24 novembre alle 18.00 (presentazione del libro questo non è amore presso la biblioteca comunale) e martedì 29 novembre alle 20.45 (proiezione del film Difret. Il coraggio per cambiare, al CTM).
top