Resoconto Consiglio comunale del 4 aprile 2014


Si è tenuto l'ultimo Consiglio comunale prima dell'inizio del periodo di "ordinaria amministrazione" che procede le elezioni che si terranno domenica 25 maggio.

La campagna elettorale è già iniziata a pieno regime, ma l'amministrazione fino all'ultimo giorno continua a lavorare.

Approvazione Convenzione per la gestione dei campi da tennis comunali - periodo 01.05.2014 – 31.10.2014
Nel Consiglio comunale del 25 febbraio scorso è stata approvata definitivamente una variante ad un vecchio Piano Esecutivo relativo al centro "Spiaggia 91" (qui trovate il resoconto), che prevede tra l'altro la cessione al Comune di due campi da tennis.
Si approva ora una convenzione per la gestione provvisoria di questi campi, consentendone l'utilizzo da subito.
Illustra il Sindaco. Voto unanime favorevole. APPROVATO.

Approvazione del Piano di Emergenza Comunale di Protezione Civile
L'importante piano è stato steso in collaborazione con il gruppo locale di protezione civile a cui è doveroso vada il ringraziamento di tutti i cittadini e che va ad aggiornare quello steso alcuni anni fa.
Il piano analizza i rischi presenti sul nostro territorio (terremoti, alluvioni, etc...) e definisce cosa fare nel caso in cui accada qualcosa, coordinando ciò che deve fare il Comune con il contributo delle associazioni e del gruppo di protezione civile, individuando i responsabili, le procedure, le aree sicure di raccolta della popolazione.
Già dai primi giorni di maggio partirà un'azione educativa e formativa nelle scuole, a cui seguiranno inziative per tutte la popolazione, perchè è fondamentale che tutti sappiano cosa fare in casi di calamità.
E' importante essere pronti e, pur augurandoci che non ci sia mai da mettere in pratica nulla, sappiamo di esserlo.
Illustra l'assessore Donneschi. Voto unanime favorevole. APPROVATO.

Ambito di Trasformazione Residenziale ATR 46 “Area ex Mineraria Lombarda” – Adozione
L'area è a Virle, compresa tra via De Gasperi e via S. Martino ed è una vecchia cava con impianto di produzione della calce da tempo abbandonata.
Il vecchio piano regolatore prevedeva la demolizione degli edifici e la costruzione di nuove case per una volumetria importante: si trattava del "Comparto 3" di cui il Consiglio comunale scorso (qui il resoconto) ha votato la decadenza.
Il PGT approvato (resconti qui e qui) ha rivisto le previsione per quest'area, con il nome tecnico di "Ambito di Trasformazione ATR46", prevedendo in sintesi: di mantenere e recuperare gli edifici storici presenti; di ridurre i volumi edificabili e quindi costruire di meno; di garantire l'accesso alla parete di roccia che è utilizzata per l'arrampicata; l'obbligo di progettare con grande attenzione all'impatto visivo delle nuove costruzioni; di avere in cessione al Comune da parte del proprietario di un altro lotto edificabile da potere vendere per ottenere fondi per il bilancio comunale e possibilità di residenze convenzionate.
Con un accordo precedente già è stato garantito che il proprietario privato mettesse in sicurezza tutte l'area recintandola, ristrutturando il camino ottocentesco della fornace che altrimenti rischiava di crollare, rimuovendo tutto l'amianto presente. Con questi interventi, già completati, questo pezzo di paese è stato reso così più sicuro e con meno rischi.
E' stato quindi presentato il piano attuativo di queste previsioni del PGT, che porterà il soggetto privato a realizzare il progetto nel corso dei prossimi 10 anni.
I punti principali del progetto sono: ristrutturazione edifici storici con destinazioni residenziale, terziario e commerciale: apertura galleria coperta nell'edificio lungo via De Gasperi; realizzazione parcheggi lungo via De Gasperi e via S. Martino; ristrutturazione in particolare della fornace vecchia (l'edificio più bello) e cessione al Comune che potrà utilizzarlo come spazio pubblico al servizio di tutto il paese e di Virle in particolare; realizzazione di una piazzetta di fronte all'edificio della fornace vecchia; collegamento diretto da via De Gasperi fino alla piazzetta; costruzione case nuove con minimo impatto paesaggistico e volumetrie ridotte; possibilità di accesso alla parete di arrampicata; allargamento del tratto di via S.Martino e rifacimento illuminazione con moderne luci a LED.
Crediamo che questo progetto possa restituire un pezzo importante del paese ai cittadini, rendendolo di nuovo vivo e vivibile.
Per tutti i virlesi di una certa età la "Mineraria" ha un significato importante, essendo un luogo in cui molte persone hanno lavorato duramente e con sacrificio: è bello che smetta di essere un'area dismessa. Tutto questo, poi, rende concreti gli impegni che ci siamo dati nel PGT di puntare con priorità al recupero degli edifici esistenti.
Questo Consiglio ha provveduto all'adozione: seguirà un periodo per le osservazioni da parte di chiunque fosse interessato a farle e seguirà quindi l'approvazione finale.
Illustra l'assessore Gallina. Rezzato Democratica favorevole, Uniti per Rezzato favorevole, Rezzato delle Libertà astenuti, Lega Nord astenuto. APPROVATO

Regolamento Locale di Igiene – Adozione
Viene aggiornato il regolamento locale di igiene, in quanto abbastanza datato.
Si regolano meglio in particolare le distanze dagli allevamenti, introducendo scaglioni di distanze più precise e garantendo che all'interno del paese già costruito, sia possibile recuperare gli immobili ora non più adibiti a residenza.
Si mantiene così la tutela dei cittadini, pur garantendo la possibilità di recuperare edifici nel centro storico che altrimenti rimarrebbero abbandonati.
Illustra l'assessore Gallina. Rezzato Democratica favorevole, Uniti per Rezzato favorevole, Rezzato delle Libertà astenuti, Lega Nord astenuto. APPROVATO



top