Resoconto del Consiglio Comunale del 12 marzo 2010

Venerdì 12 marzo si è tenuto il Consiglio Comunale, del quale vi scrivo un breve resoconto, ricordando comunque a tutti che le sedute dei Cinsigli sono pubbliche e chiunque vi può assistere.

Rideterminazione dei gettoni di presenza delle sedute del
Consiglio e delle Commissioni Consiliari ex art. 82 D.Lgs. 267/2000

La rideterminazione è in realtà un adeguamento automatico, essendo venute meno delle riduzioni obbligatorie di legge ed avendo il nostro Comune rispettato il Patto di Stabilità per l'anno 2009.
I gettoni di presenza tornano in pratica alle cifre del 2008, ossia pari a circa 22 euro per seduta.
Illustrato dal Sindaco. Voto: Rezzato Democratica favorevole, Rezzato delle Libertà contraria, Uniti per Rezzato astenuto. APPROVATO

Approvazione Bozza Convenzione ENEL SOLE S.p.a gestione
impianti illuminazione pubblica ENEL

La nuova convenzione riguarda alcuni punti luce dell'illuminazione pubblica (circa il 10% di quelli di Rezzato) ed è stata concordata tra più Comuni, per aumentare la forza cotnrattuale ed ottenere più vantaggi per i cittadini: il risultato è un piccolo risparmio economico, una maggiore attenzione alla manutezione ed alla cura dei lampioni.
Illustrato dall'Assessore Arici. Voto unanime favorevole. APPROVATO

Alienazione file loculi presso il cimitero di Virle
Essenoci per il cimitero di Virle richieste di comprare file di loculi in modo anticipato per potere poi utilizzare tombe vicine per i proprio cari ed essendoci a Virle un numero sufficiente di spazi, si è deciso di procedere a questa alienazione, per venire in contro alle necessità delle famiglie e reperire fondi aggiuntivi per il bilancio comunale.
Illustrato dall'Assessore Arici. Voto: Rezzato Democratica favorevole, Rezzato delle Libertà contraria, Uniti per Rezzato astenuto. APPROVATO

Modificazione ed integrazione della convenzione urbanistica
approvata dal Consiglio Comunale con delibera n. 64 del
27/09/2006 relativa piano attuativo immobile ex Padana Est ora
Magazzone 2 S.r.l

La modifica della convenzione permette la partenza già da lunedì 15 marzo dei lavori per la realizzazione di una rotonda sulla ex Statale 11, in corrispondenza di via Ungaretti, con spese totalmente a carico della società Magazzone 2, proprietaria del Continente. Tale lavoro è realizzato in anticipo sulla possibilità che la società ha acqusito alcuni anni fa di realizzare edifici commerciali nei pressi del Continente.
La rotonda è importante perchè costituirà l'ingresso del nuovo quartiere che tra qualche mese comincerà a sorgere nel "Comparto 1".
Illustrato dal Sindaco. Voto: Rezzato Democratica favorevole, Rezzato delle Libertà astenuta, Uniti per Rezzato astenuto. APPROVATO

Tariffa di igiene ambientale: alcuni chiarimenti

Riportiamo alcuni chiarimenti a firma degli assessori Apostoli e Giacomini in tema di tariffa di igiene ambientale.

1 - L’aumento della tariffa è legato in parte al passaggio al sistema di raccolta “porta a porta” ed in parte all’aumento del prezzo di conferimento dei rifiuti solidi urbani (deciso dalla Provincia). Il piano finanziario della gestione rifiuti viene redatto in via previsionale ogni anno; per l’esercizio 2009 (perché è a quello che ci stiamo riferendo) erano previsti quattro mesi di “porta a porta” e di conseguenza questi sono stati addebitati nelle fatture 2009. Il fatto che il cambiamento delle modalità di raccolta sia partito a dicembre e non a settembre farà sì che gli aumenti della TIA per il 2010 saranno più contenuti rispetto a quanto previsto.

2 - Il Comune di Rezzato per il passaggio al sistema “porta a porta” ha ricevuto un unico sostegno pari a circa 22.000 € promessi dalla Provincia di Brescia per il compost di qualità. Su un servizio che comporta costi pari a quasi 1,5 milioni di euro è facile comprendere come tale contributo sia irrilevante (non copre nemmeno l’1,6% del costo totale del servizio).

3 - Già negli anni passati il servizio di raccolta rifiuti era gestito all’esterno ed anche per i prossimi tre anni sarà così. Il Comune, per dettato normativo nazionale, non può introitare un euro in più rispetto al costo del servizio di raccolta dei rifiuti ed è quindi priva di ogni fondamento l’idea che attraverso un aumento della tariffa si stia cercando di aumentare le entrate del Comune per far fronte a capitoli di spesa diversi dalla raccolta rifiuti. Il rapporto con la società Aprica, vincitrice del bando emesso dal Comune nel 2008, è di costante confronto e di pungolo da parte del Comune verso l’azienda affinché il servizio sia di elevata qualità e le tariffe il più contenute possibile.

Come Amministrazione Comunale siamo consci del particolare momento di difficoltà che stanno attraversando le famiglie e le imprese e per questo abbiamo previsto importanti riduzioni per le categorie più deboli (ad esempio gli anziani a basso reddito); tuttavia la normativa nazionale non permette manovre di più ampio respiro che possano portare ad una generalizzata diminuzione delle tariffe di igiene urbana.

I dati finora pervenuti sull’aumento della differenziazione dei rifiuti (probabilmente sopra il 70% a fronte di un dato di partenza del 38%), l’aumento del costo di conferimento dei RSU indifferenziati deciso dalla Provincia e l’interessamento mostrato da altri comuni per il passaggio al sistema porta a porta ci confermano la bontà della scelta effettuata. Va ricordato inoltre che la Provincia di Brescia ha stabilito l’obiettivo del 65% di raccolta differenziata entro il 2013 e chi non raggiungerà tale obiettivo avrà delle penalità in termini di tariffa.

Non nascondiamo che esistono ancora punti da migliorare e soluzioni da trovare per rendere più efficiente il servizio e minori le tariffe: per questo stiamo lavorando e lavoreremo in futuro cercando sempre la massima collaborazione dei cittadini rezzatesi (ad esempio abbiamo richiesto la possibilità di rateizzare il pagamento delle fatture 2009).

Ricordiamo inoltre che è possibile informarsi presso gli uffici competenti o chiedere appuntamento agli assessori che sono sempre disponibili a ricevere e spiegare le scelte e le ragioni del loro operato ed a illustrare quali sono le competenze e le relative responsabilità del Comune e quali scelte competono invece ad altri enti (come il già citato prezzo di conferimento dei rifiuti solidi urbani).

Marco Apostoli – Assessore all’Ecologia, Comune di Rezzato
Davide Giacomini – Assessore al Bilancio, Comune di Rezzato
CONVOCAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE
Seduta Straordinaria – Prima Convocazione
Venerdì 12 marzo 2010 – ore 18.30
ORDINE DEL GIORNO

1. Comunicazioni.

2. Rideterminazione dei gettoni di presenza delle sedute del
Consiglio e delle Commissioni Consiliari ex art. 82 D.Lgs. 267/2000

3. Approvazione Bozza Convenzione ENEL SOLE S.p.a gestione
impianti illuminazione pubblica ENEL

4. Alienazione file loculi presso il cimitero di Virle

5. Modificazione ed integrazione della convenzione urbanistica
approvata dal Consiglio Comunale con delibera n. 64 del
27/09/2006 relativa piano attuativo immobile ex Padana Est ora
Ragazzone 2 S.r.l

6. Mozioni, proposte, interpellanze e interrogazioni.
top